Beech nel Cammino SpiritualeBeech nel Cammino Spirituale

Beech nel Cammino Spirituale, questo fiore aiuta nella difficoltà di amare il prossimo.

La Bibbia ci invita a considerare il peccato e non il peccatore, a capire che chi sbaglia lo fa perché la sua anima in quel momento sta seguendo una voce errata, e non perché sia sbagliata la persona, che è e che rimane figlia di Dio.

Il fiore Beech aiuta quelle persone che restano invece fissate sul peccato altrui, qualunque esso sia, e che non sanno perdonarlo, mentre sorvolano volentieri sui propri.

Sono persone intolleranti e rigide, che vorrebbero amare, ma la loro rigidità riporta sempre in primo piano l’errore dell’altro, e non possono amarlo se prima non cambia. La rigidità mentale diventa così una vera e propria barriera che raggela i sentimenti, la compassione resta un’idea astratta.

Si tratta di un fiore molto profondo che aiuta a scardinare la propria superbia, soprattutto nelle persone intelligenti le cui critiche in genere sono giuste ma che semplicemente, senza esserne coscienti, mancano di pietàs. Sono persone che facilmente si auto-ingannano su questo, perché hanno invece pietàs e comprensione verso quelli che approvano, e quindi non si sentono aliene da questo sentimento.