Il Diagnostic and Statistical Manual of mental disorders

Il fiore Willow nel DSM-IV. Superbo e pieno di sé, questo fiore ritiene di meritare molto. Ma non è combattivo, non riesce a ottenere molto. Trasforma così tutto in un rancore perenne per ogni suo insuccesso.

Willow nel DSM-IV

Disturbi dell’Umore
(Fiore Willow nel DSM-IV)

Disturbi depressivi
F3x.x Disturbo depressivo maggiore [296.xx] – F34.1-355 Disturbo distimico [300.4] – F32.9 Disturbo depressivo non altrimenti specificato [311] – depressione dovuta al sentimento di essere vittime impotenti di persone e situazioni – ruminazioni, con sentimento rabbioso di impotenza.

Disturbi di personalità
(Fiore Willow nel DSM-IV)

Disturbi di personalità del gruppo A
F60.0 Disturbo paranoide di personalità [301.0] – permanenza eccessiva di sentimenti negativi – proiezione sugli altri del proprio comportamento negativo – risentimento, anche sulla sola base di propri sospetti, può sviluppare una progressiva avversione per gli altri ritirandosene anche fino all’autoemarginazione.

Disturbi di personalità del gruppo B
F60.2 Disturbo antisociale di personalità [301.7] – F60.31 Disturbo borderline di personalità [301.83] – F60.4 Disturbo istrionico di personalità [301.50] – F60.8 Disturbo narcisistico di personalità [301.81] – alterazione dell’identità (Disturbo borderline di personalità) – aspettative immotivate di trattamenti di favore (Disturbo narcisistico di personalità) – convinzione della propria superiorità sugli altri, con opportunismo e sentimento che tutto sia dovuto (Disturbo narcisistico di personalità) – disforia (Disturbo borderline di personalità).
– grandiosità delle fantasie – ideazione paranoide (Disturbo borderline di personalità).

Disturbi di personalità del gruppo C
F60.6 Disturbo evitante di personalità [301.82] – F60.7 Disturbo dipendente di personalità [301.6]
– inibizione, con sentimenti di segreta inadeguatezza, ipersensibilità ai giudizi negativi e al rifiuto, con segreta paura di essere umiliati.

In Willow l’inibizione è accompagnata dal sentimento di venire messi appositamente in difficoltà dagli altri.

Altre condizioni che possono essere oggetto di attenzione clinica
Z63.7 – problema relazionale genitore-bambino [V61.20]
Z63.0 Problema relazionale tra partners [V 61.1]

Prof. Claudia Valsecchi