Trattamento con i Fiori di Bach
La Floriterapia

In cosa consiste un trattamento con i fiori di Bach.
I fiori di Bach sono rimedi non tossici che agiscono sulle sfere emozionale e mentale, riportandole nel loro naturale equilibrio attraverso una sottile ma profonda stimolazione.
Bach si propone, con la sua floriterapia, di raggiungere e curare la parte più alta dell’essere umano: l’Anima, o la mente.
Per questo, nella sua ricerca, ha scelto poi di ricorrere ai fiori, la parte spiritualmente ed evolutivamente più alta della pianta, per raggiungere, secondo la legge di analogia, la parte potenzialmente più alta dell’essere umano.

La floriterapia di Bach: i suoi fiori liberano da quelle forze negative  interiorizzate che ostacolano il naturale progredire nella vita.

Alla fine della sua lunga ricerca e della sua sperimentazione, Bach presentò ufficialmente i suoi 38 rimedi floreali.
Li aveva divisi in 7 gruppi, corrispondenti a quegli squilibri fondamentali della psiche che impediscono di avanzare liberi nella propria evoluzione, perché questa, se non si è stati ostacolati, sarebe la naturale aspirazione di ogni essere umano.

Ogni fiore di Bach corrisponde a un archetipo (aspetto primigenio e fondamentale) della psiche umana.
I fiori di Bach sono positivi e vitali, ognuno con una sua peculiarità. Le loro qualità positive vengono trasmesse dolcemente, attraverso le gocce che si assumono, e correggono, con la loro vibrazione positiva, quei determinati “aspetti ombra” della persona, che ormai la caratterizzano, che non corrispondono alla sua Anima, ma che sono solo il risultato, la deformazione in negativo, delle sue potenzialità positive.

Floriterapia: il trattamento con i Fiori di Bach
Il trattamento con i fiori di Bach è una cura dolce e assolutamente naturale, in armonia con le leggi che governano il pianeta in cui viviamo.
Si assumono con una certa regolarità poche gocce degli estratti floreali scelti, all’inizio facendosi seguire possibilmente da un floriterapeuta esperto, poi, con il tempo, imparando a conoscere e a scegliere i propri fiori anche da soli.
In floriterapia di Bach la scelta dei fiori va fatta soprattutto sulla base delle emozioni negative, le fantasie, le modalità di rapporto con gli altri, le paure, l’affettività, dove i sintomi fisici potranno fornire  indicazioni, ma non saranno mai determinanti ai fini della scelta dei rimedi.

In genere si assumono 4 gocce 4 volte al giorno di una miscela di fiori di Bach che va da 3 a 6 fiori. Ai soggetti molto sensibili si consiglia di cominciare con dosi leggermente minori, per evitare effetti bruschi, in quanto la floriterapia di Bach deve svolgersi sempre secondo le leggi dell’armonia.
Se si eccede nelle dosi non si verificano fenomeni d’intossicazione, ci si può sentire solo “sovrastimolati”, troppo rilassati o eccitati, fenomeni che cessano immediatamente diminuendo le dosi o sospendendo l’assunzione per il periodo di qualche giorno. Durante questo periodo si consiglia di prendere qualche goccia di Rescue Remedy, il rimedio armonizzante messo a punto da Bach stesso.

E’ preferibile assumere i fiori di Bach un pochino lontano dai pasti.